Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

L’annuncio dell’impatto dell’arbitrato con GasTerra non ha avuto alcun impatto negativo sull’andamento del titolo Eni e sulla valutazione degli analisti. Tale impatto, come comunicato questa mattina dall’azienda del cane a sei zampe, sarà negativo sugli utili del gruppo del terzo trimestre per 604 milioni di euro, tuttavia nel corso dei prossimi mesi potrebbe essere ridotto attraverso richieste di revisione del prezzo dello stesso contratto a partire dal 2008.
Sebbene l’impatto sia considerevole, gli analisti sono concordi nel ritenere che non ci sarà alcuna ripercussione sui dividendi, pertanto continuano a mantenere una visione positiva sul titolo: Banca Imi ha rating “buy” e prezzo obiettivo a 31,30 euro, Equita ha rating “hold” e target price a 20,5 euro e Intermonte ha rating “hold” e target price a 18 euro.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.