Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Gli azionisti di Recordati intascheranno in relazione all’esercizio 2012 un dividendo complessivo pari a 0,30 euro per azione, con stacco della cedola il giorno 22 aprile e messa in pagamento il giorno 25 dello stesso mese. La società, ricordiamo, nel corso dell’ultima parte dello scorso anno ha distribuito ai suoi azionisti un acconto sul dividendo pari a 0,2 euro per azione, ne deriva quindi che il 25 aprile prossimo gli azionisti intascheranno un saldo sul dividendo 2013 pari a 0,10 euro per azione.

La società farmaceutica ha archiviato il 2012 con un utile netto in crescita dell’1,8% a 118,5 milioni di euro, mentre i ricavi hanno registrato un incremento dell’8,7% a 828 milioni. In particolare, le vendite farmaceutiche ammontano a 797,4 milioni (+8,7%), mentre le vendite della chimica farmaceutica a 30,9 milioni (+8,9%). L’utile operativo è salito del 2,1% a 167 milioni di euro, mentre al 31 dicembre 2012 l’indebitamento finanziario netto si è attestato a 153,5 milioni, in aumento rispetto ai 55,7 milioni registrati al 31 dicembre 2011.

Per quanto riguarda l’esercizio 2013, la società ha fatto sapere che le vendite nette nel corso dei primi due mesi sono risultate in linea con le aspettative per l’intero anno, pertanto prevede di realizzare nel corso dell’intero anno ricavi per oltre 920 milioni, un utile operativo superiore a 185 milioni e un utile netto maggiore di 128 milioni. Il piano triennale prevede per il 2015 ricavi compresi tra 1,025 e 1,075 miliardi, un utile operativo tra 210 e 220 milioni e un utile netto tra 140 e 150 milioni.

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.