Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

In alcuni casi ben determinati è possibile chiedere il rimborso del bollo auto pagato in relazione ad un determinato veicolo, ad esempio nel caso in cui il bollo è stato pagato erroneamente più di una volta; quando è stato versato un importo superiore rispetto a quello effettivamente dovuto; quando il veicolo è stato rottamato; quando si è perso il possesso del veicolo, ad esempio a seguito del furto dello stesso.

In alcuni casi, come ad esempio in quello del bollo pagato erroneamente due volte, si potrà chiedere il rimborso integrale del secondo pagamento, mentre in altri casi, come ad esempio in caso di rottamazione del veicolo, si potrà chiedere solo il rimborso parziale della somma pagata, pari alla differenza tra quanto pagato e quando non dovuto in riferimento al periodo coperto da bollo ma in cui il veicolo non risulta più essere in possesso di colui che ha effettuato il pagamento.

La richiesta di rimborso deve essere inoltrata entro 36 mesi dal pagamento del bollo di cui si chiede il rimborso totale o parziale. In particolare, occorre inoltrare la domanda di rimborso tramite raccomandata con avviso di ricevimento, oppure consegnarla a mano presso la sede competente.

L’organo a cui si presenta il ricorso varia da regione a regione, in linea di massima nelle regioni a statuto ordinario occorre indirizzare la richiesta all’ufficio locale dell’Agenzia delle Entrate del comune della regione destinataria dei pagamenti eseguiti, anche tramite qualsiasi sportello ACI presente sul territorio di appartenenza, mentre nelle regioni a statuto speciale la domanda di rimborso va presentata all’ufficio locale dell’Agenzia delle Entrate del comune della regione destinataria dei pagamenti eseguiti. A tale domanda, oltre alla ricevuta del bollo pagato per il quale si chiede il rimborso, occorre allegare anche tutta la documentazione che sostiene la richiesta di rimborso (ad esempio in caso di furto dell’auto anche copia della denuncia).

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.