Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Nei primissimi giorni del 2014 tra i titoli del settore del lusso ha spiccato in modo particolare Geox. Il titolo della “scarpa che respira” ha infatti messo a segno una delle migliori performance del nuovo anno, con un rialzo che ha superato gli otto punti percentuali.

La performance positiva di Geox segue l’andamento al rialzo che ha caratterizzato l’ultima parte dello scorso anno, in particolare dal 15 novembre scorso, quando il gruppo ha annunciato il nuovo piano industriale e che, tra le varie cose, indica ricavi in crescita a 985 milioni a fine 2016 e un ebitada in incremento dal 5% del 2014 all’11% nel 2016.

Secondo gli analisti, Geox ha beneficiato anche del debutto in borsa di Moncler, che a loro avviso ha ridato energia al settore del lusso della Borsa di Milano. Tra questi figurano gli esperti di Credit Suisse, che hanno espresso parere positivo sull’intero comparto del lusso, non solo italiano, considerando che tra i titoli segnalati figurano anche Richemont, Swatch Group e Adidas.

Tra gli italiani, invece, gli esperti della banca d’affari svizzera hanno indicato Tod’s, su cui hanno espresso rating “outperform” e target price a 140 euro. Il gruppo, ricordiamo, dovrebbe pubblicare i risultati relativi all’ultimo trimestre dello scorso anno e all’intero 2013 l’11 marzo prossimo. Al riguardo, gli analisti di Credit Suisse attendono una crescita organica delle vendite dell’8% circa.

Per contro, gli esperti della banca d’affari svizzera non puntano su Ferragamo, soprattutto in considerazione dell’ultima performance positiva che lascia poco spazio ad ulterori rialzi. Per tale motivo gli esperti hanno fissato sul titolo rating “underperform” e target price a 24 euro.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.