Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

L’esito delle elezioni politiche di fine mese potrebbe influenzare non poco l’andamento del listino azionario milanese, pertanto gli analisti consigliano a coloro che investono sul mercato azionario di seguire con attenzione le possibili evoluzioni e di modificare la composizione del proprio portafoglio a seconda non solo dello schieramento politico che uscirà vincente ma anche e soprattutto della stabilità del nuovo governo.

In particolare, se dalle elezioni di fine febbraio dovesse nascere un governo stabile, i titoli favoriti sarebbero senza dubbio quelli del comparto bancario, in primis Unicredit, IntesaSanpaolo e Mediobanca, nonché quelli del comparto finanziario e assicurativo e i titoli del settore delle utilities, come Enel o Iren.

Per contro, se il nuovo governo dovesse essere poco stabile e non godere di un’ampia maggioranza, il consiglio degli esperti è quello di puntare su titoli azionari facenti capo a società che sono in realtà delle vere e proprie multinazionali e che pertanto realizzano buona parte degli utili fuori dai confini nazionali.  Tra questi figurano Campari, Yoox, Ferragamo e Recordati.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.