Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

La maggior parte delle persone conosce Starbucks come la famosa catena di caffè. In realtà, però, l’azienda è molto di più di quanto sembri.

Per scoprilo e valutare quali siano le previsioni azioni Starbucks iniziamo con il sottolineare come la società sia una catena di caffetterie fondata nel 1971, che oggi conta oltre 28.000 sedi in tutto il mondo. Starbucks è nota per l’ampia varietà di bevande a base di caffè ed espresso, oltre che per i suoi prodotti da forno.

Non tutti sanno infatti che l’azienda ha iniziato come torrefazione e vendita al dettaglio di caffè in grani, per poi espandersi in altri settori, come la gestione di caffetterie e la produzione di prodotti legati al caffè. Oggi Starbucks ha decine di migliaia di punti vendita in tutto il mondo ed è uno dei marchi più riconoscibili, non solo nel proprio settore.

Il successo dell’azienda è in gran parte dovuto alla sua attenzione per la qualità, il servizio al cliente e l’innovazione. Per esempio, Starbucks è stata una delle prime aziende a offrire il Wi-Fi gratuito nei suoi negozi, diventato rapidamente un’attrattiva popolare per i suoi clienti. Nel corso degli anni l’azienda ha anche introdotto nuovi prodotti e servizi, come il caffè freddo e le ordinazioni via internet.

Ad oggi, Starbucks continua a essere leader nel settore del caffè e il suo impatto è visibile sia nel suo successo finanziario che nella sua influenza culturale. Ma che dire dell’andamento delle azioni Starbucks?

Il menu di Starbucks

Il menu di Starbucks ha qualcosa per tutti i gusti. Dunque, chiunque entri in un punto vendita, sia che sia amante del caffè o meno, potrà scegliere tra un’ampia selezione di bevande calde e fredde. Se poi preferisce il tè, Starbucks offre una varietà di opzioni, tra cui tè freddi, tisane e tè verdi. E se si cerca qualcosa di dolce, Starbucks offre anche una varietà di frappuccini e pasticcini.

Qualunque sia la propria preferenza, insomma, il menu di Starbucks ha qualcosa per tutti.

Le sedi di Starbucks

Starbucks è una catena di caffè con sedi in tutto il mondo. È dunque possibile trovare uno Starbucks in quasi tutte le città principali del globo e, spesso, vicino a destinazioni turistiche popolari.

Andamento azioni Starbucks

Le azioni della catena di caffè Starbucks hanno guadagnato leggermente terreno a settembre 2022, secondo i dati forniti da S&P Global Market Intelligence, a fronte di una perdita di quasi il 10% dello S&P 500 nello stesso periodo. Starbucks ha ricevuto una rinnovata fiducia da parte degli investitori dopo l’annuncio di un nuovo CEO e di un piano di revisione strategica.

Starbucks ha d’altronde affrontato molte sfide alla luce delle mutevoli tendenze dei consumatori e della pressione economica globale. L’anno scorso l’amministratore delegato Kevin Johnson ha lasciato l’azienda dopo averla guidata attraverso le difficoltà incontrate all’inizio della pandemia e l’ex amministratore delegato Howard Schultz è subentrato mentre l’azienda cercava un nuovo amministratore delegato.

All’inizio di settembre l’azienda ha finalmente annunciato Laxman Narasimhan come nuovo CEO. Si tratta di un dirigente esperto di beni di consumo, con precedenti incarichi presso PepsiCo e, più recentemente, presso Reckitt Benckiser Group.

In seguito a questo annuncio, Starbucks ha dichiarato che stava lanciando un piano di revisione strategica: dopo mesi di studio del territorio, la più grande rivelazione di Schultz è stata che la precedente strategia dell’azienda, che prevedeva che le caffetterie fossero un “terzo luogo” in cui le persone si riunissero, dopo la casa e il lavoro, non era all’altezza dell’attuale era digitale. I negozi con grandi aree di ristoro sono superati, e la nuova strategia si concentrerà sui negozi Starbucks come uno spazio connesso digitalmente con una varietà di opzioni di acquisto omnichannel.

Le altre parti del piano sono legate al miglioramento della funzionalità del luogo di lavoro, con nuove tecnologie per la creazione di bevande e migliori condizioni per i lavoratori.

Il management prevede che questo cambiamento si tradurrà in una crescita annuale delle vendite comparabili (comps) del 7%-9%, in una crescita dei ricavi del 10%-12% e in una crescita degli utili per azione del 15%-20%.

Previsioni azioni Starbucks

Nel frattempo, Starbucks ha recuperato in modo robusto dal calo pandemico. Nel terzo trimestre dell’anno fiscale 2022 (conclusosi il 3 luglio), le vendite sono aumentate del 9% rispetto all’anno precedente, raggiungendo gli 8,2 miliardi di dollari, con un aumento del 3% dei dati comparativi. Particolarmente forte è stato il mercato nordamericano, dove le vendite sono aumentate del 13%. Il segmento internazionale ha registrato un calo delle vendite del 6% rispetto all’anno precedente, appesantito dalle chiusure in Cina, il secondo mercato dell’azienda.

Nel terzo trimestre Starbucks ha aperto 318 nuovi negozi netti, per un totale di quasi 35.000, e a settembre ha aperto il suo 6.000° negozio in Cina.

Il titolo Starbucks è ancora in calo del 23% quest’anno e tutti i cambiamenti che sta affrontando lo fanno apparire incerto in questo momento. Il quadro a lungo termine sembra ancora luminoso, ma gli investitori potrebbero voler aspettare a comprare fino a quando l’azienda non sarà più stabile.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Lascia un commento