Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Il titolo Banca Popolare di Spoleto nel corso della seduta odierna è stato temporaneamente sospeso dalle contrattazioni in attesa della diramazione di un comunicato richiesto dalla Consob a fronte delle indiscrezioni di stampa che questa mattina hanno spinto al rialzo il titolo dell’istituto bancario umbro.

La conferma è arrivata nel primo pomeriggio, quando Clitumnus Srl, società formata da una cordata di investitori istituzionali e imprenditoriali, soprattutto umbri, ha affermato che è attualmente allo studio un’operazione finalizzata all’acquisizione di un pacchetto di controllo di Banca Popolare di Spoleto. Nella stessa nota viene specificato che l’operazione è stata illustrata a Banca Imi, advisor finanziario della Spoleto Credito e Servizi Scarl (Scs), che attualmente controlla il 51% circa del capitale della banca.

L’operazione, in particolare, prevede l’acquisto del pacchetto di controllo al prezzo di 2,10 euro per azione, una successiva Opa totalitaria al medesimo prezzo e un aumento di capitale nella misura che risulterà necessaria all’esito degli accertamenti ispettivi della Banca d’Italia. Contemporaneamente all’aumento di capitale, inoltre, verranno gratuitamente emessi warrant esercitabili per sottoscrivere azioni di risparmio di nuova emissione.

L’operazione, conclude la nota, ha l’obiettivo di salvaguardare l’autonomia della Banca, la sua sede e la direzione generale di Spoleto, nonché il suo radicamento territoriale e tutti i posti di lavoro.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.