Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

A Piazza Affari stamane il titolo Camfin a circa mezz’ora dall’apertura della seduta è stato sospeso per eccesso di ribasso dopo aver segnato una flessione di oltre nove punti percentuali.

Ad influire negativamente sull’andamento del titolo, che ricordiamo nelle precedenti sedute ha messo a segno cospicui guadagni, è stata la smentita arrivata dal numero uno del gruppo, Marco Tronchetti Provera, delle indiscrezioni di stampa che ipotizzavano  una possibile Opa sulla holding, le stesse che nei giorni scorsi hanno spinto il titolo al rialzo.  Il presidente del gruppo, infatti, ha negato l’esistenza di operazioni allo studio capaci di modificare gli assetti di controllo di Camfin, ricordando inoltre che fino a luglio è in essere il patto parasociale Mtp & C. Sapa, Gpi e Malacalza Investimenti.

Del resto a questo punto una riorganizzazione non avrebbe più senso. Secondo un’analista citato da Reuters, infatti, fino a prima del fine settimana un’operazione sulla catena di controllo poteva risultare interessante in quanto poteva creare valore e spingere potenziali partner ad entrare,  mentre ora i prezzi inglobano già un eventuale spacchettamento, pertanto una riorganizzazione non riuscirebbe a creare nuovo valore. In altre parole, dunque, se il gruppo stava realmente ragionando sull’ingresso di un nuovo socio, il rally messo a segno dal titolo nel corso degli ultimi giorno non ha aiutato, finendo per vanificare di fatto il progetto.

 

 

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.