Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Quando si parla di mutuo ipotecario si fa riferimento ai tradizionali mutui, richiesti dai consumatori per acquistare o ristrutturare un immobile o per i prestiti personali. Infatti, non esiste in realtà il “mutuo ipotecario”. In questo caso, comunque, la banca, o un altro intermediario finanziario che concede il mutuo, si tutela nei confronti del mutuatario attraverso la richiesta di una serie di garanzie. Queste ultime possono essere “personali”, da espletare mediante una fideiussione, o “reali”, ovvero attraverso l’istituzione di un’ipoteca sull’immobile finanziato dalla banca.

Il mutuo fondiario, invece, è una particolare tipologia di mutuo immobiliare con determinate caratteristiche. Per quanto riguarda la durata, si va da un minimo di 12 mesi a un massimo di 30 anni. Inoltre, il mutuo fondiario prevede un preciso rapporto tra la somma mutuata e il valore della garanzia, in quanto l’ipoteca non deve essere superiore all’80% del valore dell’immobile.

Il mutuo fondiario viene concesso dalla banca solitamente per consentire l’acquisto di un immobile già finito o in fase di costruzione, ma quasi completato. Il mutuo fondiario viene erogato in un’unica soluzione al mutuatario e viene concesso a tassi di interesse agevolati rispetto ai mutui tradizionali. A garanzia del finanziamento è posta un’ipoteca di primo grado sull’immobile di proprietà del mutuatario. Bisogna ricordare che tutti i mutui fondiari sono anche mutui con ipoteca, mentre non tutti i mutui ipotecari sono anche mutui fondiari.

Nel caso di un mutuo ipotecario, la banca ha il diritto di espropriare l’immobile ipotecato e di venderlo successivamente all’asta per il denaro prestato al mutuatario, che non è più riuscito a rimborsare il proprio debito. I mutui ipotecari hanno una durata almeno superiore ai 5 anni. Vengono stipulati con la presenza di un notaio, che poi registrerà il contratto presso gli enti competenti al fine di iscrivere l’ipoteca sull’immobile con durata legale di 20 anni.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.