Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Fiat ha annunciato l’intenzione di esercitare l’opzione per l’acquisto di una seconda tranche della partecipazione detenuta da Veba in Chrylser. La tranche che il gruppo torinese si appresta ad acquistare, come specificato in una nota, rappresenta circa il 3,3% del capitale di Chrysler. Il corrispettivo che Fiat dovrà corrispondere per tale acquisto, secondo i suoi calcoli, ammonta a 198 milioni di dollari.

Veba, ricordiamo, è la Voluntary Employee Beneficiary Association amministrata dal sindacato Uaw, che si occupa delle prestazioni sanitarie a favore degli ex dipendenti di Chrysler. Fiat ha provveduto lo scorso luglio ad esercitare l’opzione per l’acquisto di una prima tranche della partecipazione di Veba in Chrysler, sempre pari a circa il 3,3% del capitale. Nel corso dei prossimi mesi la Chanchery Court del Delaware dovrà confermare il prezzo da pagare per tale partecipazione. A seguito del perfezionamento di entrambi gli acquisti, Fiat deterrà il 65,17% del capitale di Chrysler.

Nella seduta di ieri, ricordiamo, il titolo Fiat ha beneficiato dell’incremento delle vendite del 10% registrato negli Stati Uniti da Chrysler lo scorso dicembre, contro un +7,3% previsto in media dagli analisti, nonché del nuovo record di vendite e produzione registrato dal Lingotto in Brasile durante tutto il 2012.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.