Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Ultima seduta della settimana fortemente altalenante a Piazza Affari; dopo i pesanti cali degli ultimi tre giorni (si veda: Italia in recessione tecnica e situazione di Piazza Affari), i principali titoli della Borsa Italiana hanno chiuso in positivo, ma non sono mancati i timori per il peggioramento dello scenario geopolitico in Medioriente dopo che Barack Obama ha autorizzato l’attacco aereo in Iraq.

Una seduta nervosa quella che ha caratterizzato la Borsa Italiana ieri e che ha chiuso una settimana all’insegna dell’incertezza e del segno meno per diversi titoli quotati a Piazza Affari. Ad essere protagonisti sono sempre i bancari: Monte dei Paschi di Siena ha registrato un forte calo, mentre su Ubi Banca BPM sono tornati gli acquisti dopo la diffusione dei dati semestrali. In forte calo Tod’s a causa dei giudizi negativi degli analisti dopo la pubblicazione del bilancio del semestre.

Il FTSE Mib è salito dello 0,33% a 19.193 punti, anche se ha terminato la settimana con un ribasso del 5,74%; il FTSE Italia All Share ha recuperato lo 0,24 per cento mentre il FTSE Italia Mid Cap e il FTSE Italia Star hanno chiuso in negativo, rispettivamente, -0,28% e -0,27%.

Tonfo del Monte dei Paschi di Siena, che ha chiuso a -8,3% a 1,049 euro, dopo alcune sospensioni per eccesso di ribasso. Buona seduta per la Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che dopo i pesanti cali dei giorni scorsi ha chiuso a +11,1% a 5,625 euro. Dopo la diffusione dei risultati semestrali ha terminato la seduta in rialzo anche Ubi Banca, con un incremento del 3% a 5,665 euro. Bene anche la Banca Popolare di Milano che ha guadagnato il 6,6% a 0,565 euro, dopo la diffusione dei dati semestrali che evidenziato l’utile in crescita anche grazie alla cessione di una parte della quota posseduta in Anima Holding.

Pessima seduta per Tod’s che ha perso il 7,04% a 79,2 euro, dopo alcune sospensioni per eccesso di ribasso. In rialzo, invece, Telecom Italia a +1,6% a 0,825 euro; invariata Generali che ha chiuso a 15,1 euro.

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.