Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Gli analisti di Exane hanno comunicato di aver migliorato la loro valutazione sul titolo Mediaset portando il target price da 1,36 a 1,40 euro e il rating da “underperform” a “neutral”.

Rivedere al rialzo sia il rating che il target price di una società sulla quale il consenso mantiene una visione improntata alla cautela in virtù delle preoccupazione in merito all’andamento nel breve termine può essere piuttosto rischioso. Gli esperti di Exane sembrano però convinti della loro scelta in quanto, pur ammettendo l’esistenza di uno scenario piuttosto complicato per il settore televisivo italiano, vedono dei fattori positivi che a loro avviso giustificano a pieno un upgrade del rating.

Anzitutto, secondo le loro previsioni il mercato sarà positivamente sorpreso dalle azioni attuate dalla società del Biscione al fine di ridurre i costi, i cui effetti saranno ben visibili a breve. In secondo luogo, gli analisti non ritengono che allo stato attuale dei fatti ci sia un  rischio di ribasso da parte del consensus sulle attese di crescita della pubblicità nel 2013. In particolare, si ritiene che una rapida ripresa della raccolta pubblicitaria e maggiori benefici dal taglio dei costi sosterranno un aumento delle stime del 20-50% per il 2014. Per  quanto riguarda l’ultima parte del 2012, invece, gli analisti hanno tagliato le stime sulla crescita pubblicitaria in Italia nel quarto trimestre a -22% dal -17% previsto in precedenza.

A Piazza Affari Mediaset beneficia della promozione arrivata da Exane: in tarda mattinata segna un rialzo di circa due punti e mezzo percentuali viaggiando quindi in controtendenza rispetto ai principali indici azionari del listino milanese.

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.