Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Nel corso della seduta odierna il titolo Telecom Italia registra una pesante flessione sulla scia delle indiscrezioni di stampa circolate nel corso delle ultime ore e che parlano di un possibile stop allo scorporo della rete telefonica della linea fissa. I rumors parlano di alcuni problemi legati allo spin-off e avanzano l’ipotesi di un aumento di capitale non necessariamente riservato.

La reazione negativa del mercato è da ricondurre principalmente all’opinione della maggior parte degli analisti in merito allo scorporo della rete, giudicata da questi un’operazione destinata ad incrementare il valore dell’azienda e delle sue azioni, sopratutto in considerazione dell’ingresso previsto della Cassa Depositi e Prestiti come azionista e al rilancio degli investimenti nella banda ultralarga.

La questione dello spin-off verrà affrontata nel corso della prossima riunione del Consiglio di amministrazione, tuttavia l’allontanamento della possibilità che si proceda ad uno scorporo della rete allontana anche una possibile acquisizione di Gvt, unit brasiliana di Vivendi, considerata dalla compagnia telefonica italiana un asset interessante. Al riguardo il Consiglio di amministrazione di Telecom Italia sarà chiamato a fornire un suo parere in occasione della riunione del 6 dicembre prossimo, mentre il direttore generale Marco Patuano ha associato tale acquisizione all’interesse manifestato nei giorni scorsi dal magnate egiziano Naguib Sawiris, in quanto dal suo potenziale investimento potrebbero arrivare le risorse necessarie per finanziare l’eventuale acquisto.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.