Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Nel corso della seduta odierna il titolo Telecom Italia ha registrato un pesante ribasso dopo le parole pronunciate da Naguib Sawiris durante un’intervista a Reuters, nel corso della quale il magnate egiziano ha proposto un aumento di capitale da 3 miliardi di euro, aperto anche ad altri e ai prezzi di mercato, e al contempo ha bocciato l’ipotesi di uno spin-off della rete.

A fronte di tali dichiarazioni, dunque, gli analisti hanno affermato che l’ipotesi Sawiris con ogni probabilità può essere definitivamente esclusa. Secondo gli analisti di Banca Akros, in particolare, alle condizioni dettate da Sawiris non ci sarebbe una creazione di valore dal punto di vista finanziario, né tanto meno benefici strategici per i soci di Telco o per gli azionisti di minoranza. L’esclusione dell’ingresso di Sawiris nel capitale di Telecom Italia, hanno proseguito gli analisti, con ogni probabilità avrà implicazioni negative sull’andamento del titolo nel breve periodo, tuttavia non è escluso che lo spin-off torni in primo piano favorendo il rialzo del valore delle azioni.

Ad incidere negativamente sull’andamento del titolo sarebbe anche il probabile slittamento della vendita di Telecom Italia Media, questione che verrà affrontata nel corso della riunione del Cda in programma per il 6 dicembre prossimo.

AGGIORNAMENTO
Il presidente esecutivo di Telecom Italia, Franco Bernabè, ha negato l’esistenza di una situazione di stallo nel board dell’azienda in merito al processo di rafforzamento patrimoniale, a cui è legato l’ingresso di Sawiris, e in relazione all’operazione di cessione di Telecom Italia Media.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.