Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

A Piazza Affari nel corso della seduta odierna il titolo RCS MediaGroup è stato sospeso per eccesso di rialzo. Ad influire positivamente sull’andamento del titolo del gruppo editoriale è stata la decisione di Fiat, che ha comunicato l’intenzione di salire al 20,1% del capitale di RCS.

La notizia è stata accolta in modo favorevole non solo dal mercato ma anche dagli analisti, in quanto si tratta di un rafforzamento nel capitale di un socio forte, circostanza che fa ben sperare dal punto di vista dell’implementazione di una strategia efficace. Inoltre, la decisione di Fiat appare coerente con quelli che sono gli auspici di Diego Della Valle, orientato a seguire l’aumento di capitale proprio sulle attese di cambiamenti nella governance.

Inoltre, stando a quanto riportato da alcune fonti di stampa, la decisione di Fiat potrebbe essere la prima tappa di un complesso processo di riorganizzazione che dovrebbe concludersi con la divisione di RCS in tre parti, ovvero: Il Corriere della Sera, la Gazzetta dello Sport (con la divisione libri) e le attività spagnole.

Secondo le indiscrezioni di stampa, tra oggi e domani dovrebbero esserci dei contatti diretti fra il presidente di Fiat, John Elkann, e Diego Della Valle. A questo dovrebbe poi seguire un incontro a cui prenderanno parte anche il presidente del Consiglio di Sorveglianza di Intesa Sanpaolo, Giovanni Bazoli, e l’amministratore delegato di Mediobanca, Alberto Nagel. Tra le varie questioni verrà affrontata anche l’ipotesi di un nuovo investimento di Della Valle sui diritti residui e quella di uno scioglimento del patto di sindacato.

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.