Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

I BOT (Buoni Ordinari del Tesoro) sono titoli di Stato a breve termine, con scadenze uguali o inferiori ad un anno, emessi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze due volte al mese. In particolare, durante la prima asta del mese (generalmente a metà mese) vengono collocati BTP con scadenza a un anno e, eventualmente, anche BTP con scadenza a tre mesi, qualora sussitano specifiche esigenze di cassa, mentre durante l’asta di fine mese vengono generalmente collocati BTP con scadenza a sei mesi.

Oltre ai BOT con tali scadenze (3, 6 e 12 mesi), il Ministero dell’Economia e delle Finanze, in occasione delle due aste mensili, può disporre anche il collocamento dei cosiddetti BOT flessibili, ovvero aventi una scadenza diversa dalle tre standard previste, purchè inferiore a 12 mesi.

I BOT flessibili, come i BOT a tre mesi, hanno lo scopo di rispondere a specifiche esigenze di cassa, in particolare sono stati introdotti nell’ottobre del 2000 per rispondere a particolari esigenze della tesoreria di Stato, tra cui quelle determinate dallo sfasamento temporale di incassi e pagamenti riguardanti i titoli di Stato. Pertanto hanno una durata che viene di volta in volta stabilita dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

I collocamenti di BOT flessibili vengono annunciati attraverso le comunicazioni pubblicate sul sito del Tesoro italiano a ridosso dei due collocamenti mensili. Nella maggior parte dei casi i BOT flessibili hanno una scadenza inferiore ai tre mesi.

 

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.