Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Parte oggi 22 luglio 2013 l’aumento di capitale con diritto di opzione di Prelios per un importo massimo complessivo di 115.009.511,53 euro. In particolare, nell’ambito di tale operazione verranno emesse massime 193.195.887 azioni ordinarie, prive di valore nominale, ad un prezzo di emissione di 0,5953 euro ciascuna, con godimento regolare e caratteristiche identiche a quelle delle azioni ordinarie attualmente in circolazione. Il rapporto di assegnazione è di 23 nuove azioni ogni 10 azioni ordinarie già in possesso.

Gli azionisti di Prelios potranno esercitare i diritti di opzione nel periodo compreso tra il 22 luglio e l’8 agosto. Tali diritti potranno invece essere negoziati nel periodo compreso tra il 22 luglio e l’1 agosto. Nel rispetto della normativa vigente, Prelios provvederà ad offrire in Borsa gli eventuali diritti di opzione non esercitati entro il mese successivo alla conclusione del periodo di offerta.

L’aumento di capitale, ricordiamo, si inserisce nell’ambito di una più ampia operazione finalizzata al riequilibrio finanziario, al rafforzamento patrimoniale e al rilancio industriale del Gruppo Prelios, sulla base del piano di risanamento relativo al periodo compreso tra il 2013 e il 2016.

In relazione a tale operazione alcuni soggetti hanno assunto impegni di sottoscrizione. Rientrano tra questi alcuni azionisti (Camfin, Assicurazioni Generali, Mediobanca e Intesa Sanpaolo) già aderenti al precedente patto parasociale su azioni Prelios, risolto con decorrenza dall’8 maggio 2013, che si sono impegnati a sottoscrivere una porzione dell’aumento di capitale in opzione pari a complessivi circa 25 milioni di euro; i soggetti finanziatori di Prelios (Pirelli & C. e le banche finanziatrici, tra le quali, Intesa Sanpaolo e Unicredit), che si sono impegnati a garantire la sottoscrizione della parte eventualmente inoptata dell’aumento di capitale in opzione per un importo massimo complessivo pari a circa 90 milioni di euro.

+

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.