Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Luxottica ha registrato nel corso del primo trimestre dell’anno un aumento del 23,5% dell’utile netto, che si è quindi attestato a 159 milioni di euro rispetto ai 131 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. Il dato è senza dubbio positivo, oltre perchè superiore rispetto a quello del primo trimestre 2012 anche perché si è rivelato maggiore rispetto alle aspettative degli analisti, ovvero ai 156,4 milioni stimati da Banca Imi e ai 155,5 milioni stimati da Mediobanca.

Il fatturato netto si è attestato a 1,9 miliardi di euro, in linea con quello dello scorso anno, con un contributo consistente arrivato dai mercati emergenti. In particolare, le vendite wholesale sono aumentate del 9,3%, con una flessione però del 13% nell’Europa mediterranea, mentre per quanto riguarda il retail è stata registrata una crescita del 3,7%.

Al 31 marzo 2013 l’indebitamento netto è risultato in crescita a 1.816 milioni dai 1.662 milioni registrati al 31 dicembre 2012, mentre il rapporto con l’ebitda si è portato all’1,3 rispetto all’1,2 precedente, soprattutto per via dei 138 milioni di investimenti in acquisizioni operati da Luxottica nei primi tre mesi dell’anno.

Nello stesso giorno fissato per la riunione del Consiglio di amministrazione finalizzata all’esame e all’approvazione dei risultati realizzati nel corso del primo trimestre dell’anno si è riunita anche l’Assemblea di Luxottica, che ha deliberato la distribuzione di un dividendo di 0,58 euro per ciascuna azione ordinaria, in crescita del 18% rispetto all’anno precedente, per un monte complessivo di dividendi pari a circa 270 milioni di euro. Il dividendo verrà staccato il 20 maggio e posto in pagamento il 23 maggio prossimo.

 

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.