Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Stamane a Piazza Affari il titolo Dada è stato sospeso per eccesso di rialzo dopo aver registrato un guadagno di oltre diciotto punti percentuali. A spingere in alto il titolo è stato l’annuncio arrivato ieri in serata da Rcs Mediagroup, che a mercati chiusi ha comunicato l’intenzione di mettere in vendita la quota di maggioranza (54,63%) detenuta nella società tecnologica fiorentina.

Come si legge nella nota diffusa dalla società, tale cessione rientra nell’ambito della già annunciata valorizzazione di asset ritenuti non core, precisando che è stato già chiesto a Dada di organizzarsi in maniera tale da poter mettere a disposizione dei soggetti interessati le informazioni necessarie per l’attività di due diligence. Stando alle indiscrezioni, tra i soggetti interessati a rilevare la quota di maggioranza in Dada potrebbe esserci l’italiana Aruba.

Per quanto riguarda la quantificazione del risparmio derivante da tale cessione, secondo gli analisti il valore totale di Dada si aggira intorno ai 60 milioni di euro, quindi il valore della partecipazione di Rcs dovrebbe essere compreso tra i 30 e i 35 milioni di euro, a cui va sommato il debito di circa 25 milioni di euro dell’azienda fiorentina. A fronte di ciò, dunque, la cessione della quota di maggioranza in Dada avrebbe per Rcs un impatto complessivo positivo per 55 milioni di euro.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.