Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Nell’elenco dei dividendi non distribuiti nel 2013 figura anche Dada. La società, specializzata nel settore dei servizi professionali per la presenza in rete e in alcune soluzioni di advertising on-line, ha infatti comunicato oggi l’intenzione di non distribuire ai suoi azionisti un dividendo sull’esercizio 2012, in linea con quanto fatto lo scorso anno, nonostante i conti abbiano evidenziato il ritorno all’utile dopo ben tre anni di chiusure in rosso.

In particolare, il 2012 è stato archiviato con ricavi consolidati in crescita del 6% a 84,8 milioni di euro, rispetto agli 80,3 milioni del precedente anno. Il margine operativo lordo consolidato è risultato pari a 12 milioni di euro, in aumento del 30% dai 9,2 milioni dell’esercizio 2011, mentre il risultato operativo è passato da -5,6 milioni del 2011 a +4,7 milioni. La società ha archiviato il 2012 con un utile netto di 0,9 milioni di euro contro la perdita di 8,5 milioni di euro registrata al termine del precedente esercizio. La posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2012 è risultata pari a -26,2 milioni di euro, in miglioramento rispetto ai -27 milioni di euro di fine 2011.

Contestualmente all’approvazione dei risultati realizzati nel corso del 2012, il Consiglio di amministrazione di Dada ha anche convocato l’Assemblea degli azionisti per i giorni 11 e 12 aprile 2013, rispettivamente in prima e seconda convocazione.

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.