Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Tra le società quotate a Piazza Affari che non distribuiranno alcun dividendo ai loro azionisti nel corso del 2013 in relazione all’esercizio 2012 figura anche Maire Tecnimont. La società ha infatti chiuso l’esercizio 2012 in perdita, anche se il rosso di 207,61 milioni di euro realizzato nel periodo compreso tra gennaio e dicembre 2012 è in miglioramento rispetto alla perdita di 296,38 milioni dell’esercizio precedente.

Le prospettive per l’anno in corso, tuttavia, sembrano essere migliori. I vertici del gruppo, infatti, contestualmente alla pubblicazione dei risultati realizzati nel 2012, hanno fatto sapere che secondo le loro previsioni l’esercizio 2013 dovrebbe chiudersi con una marginalità positiva, tuttavia è ancora troppo presto per azzardare delle previsioni su una eventuale distribuzione di dividendi.

Per fronteggiare le perdite realizzate durante lo scorso anno, la società ha predisposto una manovra di riorganizzazione finanziaria patrimoniale da complessivi 500 milioni di euro, approvata ieri dal Consiglio di amministrazione. Tale manovra comprende un aumento di capitale da 150 milioni di euro, un nuovo finanziamento da 50 milioni e un riscadenzamento da circa 300 milioni del debito a medio lungo termine.

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.