Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Il cosiddetto canone di abbonamento Rai è in realtà una vera e propria tassa sul televisore; secondo  la legge, infatti, chi detiene uno o più apparecchi atti alla ricezione dei programmi televisivi deve pagare il canone TV; trattandosi di un’imposta sulla detenzione dell’apparecchio, deve essere pagato indipendentemente dall’uso del televisore e dalla scelta delle emittenti televisive; si può però disdire: scopriamo come.

La disdetta del canone tv può avvenire anche  senza disfarsi del televisore: in questo caso si parla di suggellamento, ovvero un impegno dell’utente a non utilizzare l’apparecchio televisivo. La richiesta può essere effettuata in qualsiasi periodo dell’anno e vale a partire dall’anno successivo. Ricordiamo, inoltre, che la disdetta del canone Rai può avvenire in caso di decesso (qui il modulo da inviare in questo caso: Disdetta canone Rai per decesso – fac-simile).

Vediamo come procedere; per prima cosa effettuate un pagamento unico di 5,16 euro con vaglia postale intestato a “Agenzia delle Entrate – Ufficio Torino 1 – SAT Sportello abbonamenti TV – Cas. Post. 22 – 10121 Torino”. Sulla causale di versamento scrivete: “Intendo far suggellare il mio televisore ed indico il numero del mio abbonamento n. ………………..”.

Conservate la ricevuta di pagamento e unitela alla raccomandata di cui vi forniamo modello qui sotto. La raccomandata a/r deve essere spedita a “Agenzia delle Entrate – Ufficio Torino 1 – SAT Sportello abbonamenti TV – Cas. Post. 22 – 10121 Torino”.

Fac-simile modulo di disdetta canone tv

Agenzia delle Entrate
Direzione Provinciale I di Torino
Ufficio territoriale di Torino 1
Sportello S.A.T.
Casella postale 22 – 10121 Torino (To)

Oggetto: denuncia di cessazione dell’abbonamento – suggellamento

La/il sottoscritta/o …………………………………………, residente in via/p.zza ………………………………….., (Cap) ……………………………. (Citta’/Provincia)………………………… , chiede la cessazione del Canone TV e chiede di far suggellare il televisore (marca/modello) ………………………………….detenuto presso la propria abitazione. Si fa presente che nessun altro apparecchio atto o adattabile alla ricezione delle radioaudizioni e’ posseduto dalla/dal sottoscritta/o o da altri appartenenti al medesimo nucleo familiare in altre abitazioni.

A tale scopo ha corrisposto l’importo di euro 5,16 a mezzo vaglia postale n° ……………………………… in data ………………………. sul quale ha indicato il numero di ruolo dell’abbonamento. Dichiara altresì di non essere più in possesso del libretto di abbonamento e chiede a norma degli art.2 e 8 della L.241/1990 quale procedimento amministrativo intende seguire l’U.R.A.R. TV ai fini del completamento di quanto disposto dall’art.10 del R.D. n. 246 del 21/02/1938.

Data ………………………………
Firma ……………………………

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.