Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Nel corso del 2013 il settore assicurativo ha registrato un’ottima performance. Per quanto riguarda il 2014, le previsioni sono positive, tuttavia gli analisti non sono certi che si ripeterà la stessa performance dello scorso anno. Questo non significa però che bisogna rinunciare ad investire nel settore assicurativo, che di sicuro continuerà a dare grandi soddisfazioni agli investitori, semplicemente occorre prestare la massima attenzione nello scegliere le azioni su cui investire.

Un aiuto al riguardo arriva dagli analisti di Barclays, che hanno individuato quelli che a loro avviso sono i migliori dieci titoli europei del settore, ovvero:

– Aegon: prezzo obiettivo di 7,50 euro, che implica un margine di rialzo dalle quotazioni recenti del 14%. L’utile per azione  è stimato a 0,36 euro nel 2014 e a 0,72 euro nel 2015.

– Allianz: target price di 149 euro, che implica un potenziale di crescita del 17%. L’utile per azione è stimato a 12,95 euro nel 2014 e a 13,47 nel 2015.

– Axa: prezzo obiettivo di 22 euro, che implica un ritorno totale nel 2014 del 20%. L’utile per azione (eps) è stimato a 1,89 euro nel 2014 e a 2,10 euro nel 2015.

– Catlin group: target price di 606p, che è del 12% superiore alle quotazioni recenti.

Generali: target price fissato a 19,6 euro per azione, con un margine di rialzo dalle quotazioni attuali del 16%. Il dividend yield è previsto a 3,2% nell’esercizio 2014 e a 3,9% nel 2015.

– Legal & General: il target price è di 240p, valore che implica un potenziale di rialzo del 12% dai prezzi attuali. Il rendimento della cedola nel 2014 è visto al 4,7%.

– Old Mutual: il prezzo obiettivo è di 230p, valore che lascia spazio a un margine di rialzo del 16%.

– Prudential: il prezzo obiettivo indicato dagli analisti è di 1612p, che corrisponde a un potenziale di rialzo dalle quotazioni recenti del 24%. Il rendimento della cedola è previsto al 2,7% nell’esercizio 2014 e al 3,1% nel 2015.

– Swiss Re: la compagnia elvetica è l’esempio più virtuoso in termini di ritorno sul capitale. La diversificazione del business consente infatti di bilanciare le pressioni sui prezzi che emergono in diversi segmenti e mercati. Il target price di 86,8 franchi svizzeri offre un margine di crescita del 18%. Il rendimento della cedola è molto elevato: 9,8% nell’esercizio 2014 e 13,1% nel 2015.

+

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.