Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Insieme a Piazza Italia riprende l’attività anche il Ministero dell’Economia e delle Finanze: il mese di gennaio porta con sé delle aste dei titoli di Stato italiano. La prima sarà quella del 12 gennaio, quando verrà messo all’asta un Bot annuale.

Riprenderanno domani, lunedì 12 gennaio le aste del Tesoro; il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato che in tale data verrà effettuata un’asta di un Bot con le seguenti caratteristiche:

scadenza: 14 gennaio 2016.
Importo nominale dell’emissione: 8 miliardi di euro.
Giorni: 365.
Codice ISIN: IT0005075681.

I Bot sono posti all’asta con il sistema di collocamento dell’asta competitiva, con offerte da parte degli operatori espressi in termini di rendimento. Inoltre, il 12 gennaio verranno messi all’asta anche Bot trimestrali condizionati da specifiche esigenze di cassa.

Il Tesoro, inoltre, ricorda che il 14 gennaio 2015 scadranno Bot per 9,31 miliardi di euro relativi al titolo semestrale.

Dopo l’asta del 12, sarà la volta di quella di martedì 13 gennaio, quando verranno battuti dei Btp; martedì 27 gennaio, invece, il Tesoro metterà all’asta CTZ e BTP€i. Ancora, il 28 gennaio saranno di nuovo protagonisti i Bot, questa volta a scadenza semestrale, e il 29 i Btp.

Ricapitolando, il calendario delle aste titoli di Stato a gennaio 2015 è il seguente:

Lunedì 12 gennaio: asta BOT 3 e 12 mesi;
Martedì 13 gennaio: asta BTP;
Martedì 27 gennaio: asta CTZ 0e BTP€i;
Mercoledì 28 gennaio: asta BOT a 6 mesi;
Giovedì 29 gennaio: asta BTP.

Il calendario completo con tutte le aste dei titoli di Stato italiano sono disponibili sul sito del Dipartimento del Tesoro; all’interno del calendario, oltre alle indicazioni delle date delle aste, sono presenti anche le comunicazioni delle emissioni e i reminder con le scadenze delle prenotazioni per le diverse aste e le modalità per parteciparvi.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Lascia un commento