Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha disposto per il giorno 12 febbraio 2013, con regolamento 14 febbraio 2013, un’asta avente ad oggetto il collocamento di BOT a un anno con scadenza 14 febbraio 2014 (365 giorni) per un  ammontare complessivo pari a 8.500 milioni di euro.

Il collocamento avverrà mediante il meccanismo dell’asta competitiva, con richieste espresse in termini di rendimento provenienti esclusivamente da operatori autorizzati, ognuno dei quali potrà presentare fino ad un massimo di cinque richieste per un ammontare non inferiore ad un milione e mezzo di euro ciascuna. I cittadini privati, invece, per poter acquistare i suddetti titoli direttamente in sede di collocamento dovranno inoltrare le relative richieste alla propria banca o ad altro intermediario finanziario autorizzato entro il giorno lavorativo precedente rispetto a quello dell’asta, quindi in questo caso non più tardi di lunedì 11 febbraio. L’investimento minimo è di 1.000 euro.

Nel comunicato stampa mediante il quale sono stati resi noti i dettagli del collocamento, il Tesoro italiano ha informato anche che il giorno 12 febbraio, in seguito all’assenza di specifiche esigenze di cassa, non verrà offerto il BOT trimestrale.

La circolazione dei BOT al 31 gennaio 2013 era pari a 158.269,4 milioni di euro, di cui 57.007,978 milioni di euro semestrali e 101.261,422 milioni di euro annuali. Il 14 febbraio 2013 vengono a scadere BOT per complessivi 9.152,566 milioni di euro, tutti relativi al titolo annuale.

ASTA BOT 13 FEBBRAIO 2013

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.