Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Nel corso dell’ultima asta del mese, come di consueto, il Ministero dell’Economia e delle Finanze collocherà BTP con scadenza a cinque e dieci anni. Più nel dettaglio, giovedì 29 novembre verranno offerti sul mercato: BTP con decorrenza 1° novembre 2012, scadenza 1° novembre 2017, tasso di interesse annuo lordo del 3,50% e codice ISIN IT0004867070; BTP con decorrenza 1° maggio 2012, scadenza 1° novembre 2022, tasso di interesse annuo lordo del 5,50% e codice ISIN IT0004848831. Per ciascuna emissione l’ammontare complessivo di titoli collocati sarà compreso tra un minimo di 2 e un massimo di 3 miliardi di euro.

Ciascun operatore autorizzato, nell’ambito del meccanismo dell’asta marginale, potrà presentare fino ad un massimo di cinque richieste, ciascuna delle quali non potrà avere un ammontare inferiore a 500.000 euro di capitale nominale. Le offerte che avranno un importo inferiore non saranno prese in considerazione. Tali richieste dovranno essere inoltrate entro le ore 11:00 di giovedì 29 mediante trasmissione di richiesta telematica da indirizzare alla Banca d’Italia tramite Rete Nazionale Interbancaria, secondo le modalità tecniche stabilite dalla Banca d’Italia e conosciute dagli operatori. Nel caso in cui le offerte al prezzo marginale non possano essere totalmente accolte si procederà al riparto pro-quota.

Gli investitori privati potranno acquistare i titoli oggetto del collocamento per un ammontare complessivo non inferiore a 1.000 euro. Per farlo dovranno effettuare la relativa prenotazione presso la propria banca entro mercoledì 28. Il regolamento delle sottoscrizioni è previsto per il 3 dicembre 2012.

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.