Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Fiat ha comunicato questa mattina di aver deciso di incrementare il prestito obbligazionario da 600 milioni di euro con scadenza ottobre 2016 emesso lo scorso luglio da Fiat Finance and Trade Ltd nell’ambito del programma Global Medium Term Notes e garantito dalla stessa casa torinese. L’obiettivo è senza dubbio quello di sfruttare il contesto particolarmente favorevole sul fronte delle emissioni obbligazionarie.

I termini della riapertura saranno definiti al momento del pricing, in considerazione delle condizioni di mercato di quel determinato momento, tuttavia gli esperti sono certi che il rendimento offerto sarà inferiore a quello dello scorso luglio, in considerazione del miglioramento delle condizioni generali di mercato. I nuovi titoli verranno quotati presso il mercato regolamentato irlandese (Irish Stock Exchange).

A Piazza Affari nel corso della seduta odierna il titolo Fiat viaggia in territorio positivo, in controtendenza rispetto all’andamento dei principali indici azionari del listino milanese. Tale andamento positivo, secondo parte degli analisti, è da ricondurre in larga parte all’attesa per la presentazione della 500 elettrica all’Auto Show di Los Angeles, nonché alle indiscrezioni di stampa secondo cui il gruppo starebbe lavorando su due nuovi modelli che saranno realizzati a Mirafiori, ovvero una berlina di segmento E del marchio Alfa e un suv del marchio Maserati. Tali indiscrezioni appaiono coerenti con la strategia annunciata da Sergio Marchionne, che ricordiamo aveva parlato dell’intenzione dell’azienda di focalizzarsi sull’Italia e in particolare sui segmenti top.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.