Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Italcementi ha riaperto oggi per ulteriori 150 milioni di euro la sua emissione high yield senior unsecured collocata lo scorso febbraio. Il bond, ricordiamo, è emesso da Italcementi Finance e garantito da Italcementi S.p.A., ha scadenza febbraio 2018, riconosce ai sottoscrittori una cedola del 6,125% e ha rating Ba2/BB+. Il rendimento dovrebbe attestarsi a 340-350 punti base sopra il tasso midswap.

Nell’ambito di tale operazione rivestono il ruolo di joint bookrunner Banca Imi, BNP Paribas, Credit Agricole, Natixis e Unicredit. Lo scorso febbraio, ricordiamo, il bond era stato collocato per un ammontare complessivo di 350 milioni di euro, a fronte di ordini per ben 2,5 miliardi di euro circa, con un rendimento a scadenza del 6,25%, ovvero 515,5 punti base sopra il mid swap.

Nei giorni scorsi, ricordiamo, Italcementi ha diffuso i risultati realizzati nel corso del primo trimestre del 2013, archiviato con una perdita di 58,5 milioni di euro e ricavi in flessione del 9,3% a 964,8 milioni. Il risultato operativo è risultato negativo per 16,5 milioni di euro, mentre l’indebitamento al 31 marzo 2013 ammontava a 2,11 miliardi di euro, in aumento rispetto ai 2 miliardi di inizio anno.

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.