Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Autogrill ha annunciato la quotazione in Borsa di World Duty Free (Wdf) comunicando di aver depositato la domanda di ammissione alla quotazione a Piazza Affari. Tale operazione rientra nella più ampia scissione tra i due rami di attività, che vede da un lato Food & Beverage e dall’altro Travel, Retail & Duty Free.

Tale scissione, ricordiamo, è stata deliberata lo scorso 6 giugno 2013 dalle assemblee straordinarie di entrambe le società al fine di favorire la crescita di entrambi i rami di business, che singolarmente possono svilupparsi oltre che tramite strategie ben mirate anche attraverso eventuali fusioni, acquisizioni e partnership con altre società. Al riguardo le indiscrezioni di stampa parlano già di una possibile alleanza di Wdf con il gigante svizzero Dufry che potrebbe portare alla creazione di un vero e proprio colosso.

World Duty Free (Wdf), società in cui di fatto sono state raccolte tutte le attività del settore aeroportuale, staccate quindi dalle attività autostradali, per la sua quotazione in Borsa ha conferito l’incarico di occuparsi di tutte le operazione necessarie a Banca Imi.

La scissione dei due rami di attività e la conseguente quotazione in Borsa di entrambi, ma singolarmente, consente agli investitori di scegliere se puntare su un settore come la ristorazione, caratterizzato da flussi di cassa costanti, o sul settore aeroportuale, considerato a più alta reddittività. La scissione e la conseguente quotazione in Borsa arriva in un momento in cui il titolo Autogrill viaggia in Borsa su livelli massimi dalla fine del 2008.

+

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.