Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

A Piazza Affari stamane in apertura il titolo Banca Popolare di Milano è stato sospeso per eccesso di ribasso, con un calo teorico di oltre sette punti percentuali, sulla scia delle indiscrezioni di stampa pubblicate oggi da alcuni giornali, secondo le quali il piano di trasformazione dell’istituto bancario in una società per azioni sarebbe stato cancellato dall’ordine del giorno dell’assemblea in programma a giugno.

In particolare, secondo quanto riportato da Milano Finanza, Andrea Bonomi sarebbe pronto a fare un passo indietro in merito al progetto di trasformazione della banca in una SpA dopo che il piano da lui messo a punto avrebbe incassato una pesante bocciatura nel corso della riunione dell’assemblea di fine aprile. Si parla addirittura di un parere negativo espresso dal 98% dei votanti.

A fronte di ciò, dunque, il Consiglio di gestione si sarebbe detto disposto ad accantonare il piano di trasformazione in una società per azioni, pur garantendo l’esecuzione di azioni finalizzate a garantire la rigida separazione tra management e azionisti chiesta dalla Banca d’Italia.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.