Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Gli analisti di Equita hanno comunicato di aver rivisto al ribasso il target price sul titolo Fiat da 6,3 a 5,9 euro e le stime per il biennio 2013/2014. La decisione è stata presa in vista dell’aggiornamento al ribasso del piano industriale 2010 previsto per il 30 ottobre prossimo.
Gli esperti della sim milanese ritengono che il gruppo automobilistico riuscirà a rispettare la guidance per il 2012, tuttavia sottolineano che per il terzo trimestre si aspettano un debito ben al di sopra del consenso. A questo bisogna poi aggiungere le prospettive tutt’altro che rosee per il biennio 2013/2014, che secondo le previsioni sarà caratterizzato oltre che da una forte debolezza dell’Europa anche da un ulteriore peggioramento dei volumi e da una considerevole pressione sui prezzi.
A fronte di tutto ciò, dunque, gli analisti stimano che nell’ambito della revisione del piano industriale il Lingotto taglierà la spesa per gli investimenti e provvederà all’azzeramento del dividendo.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Lascia un commento