Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Eni ha comunicato l’approvazione ieri da parte del Consiglio di amministrazione di un’operazione consistente nel lancio di bond senior unsecured convertibili in azioni ordinarie di Snam S.p.A. per un ammontare complessivo di circa 1.250 milioni di euro.

Per quanto riguarda le caratteristiche dei bond, si tratterà di titoli con scadenza a tre anni e una cedola annua compresa tra lo 0,125% e lo 0,625%, pagabile annualmente in via posticipata. Il premio di conversione sarà determinato al momento del pricing ed è atteso tra il 20% e il 25% al di sopra del prezzo di riferimento delle azioni ordinarie Snam.

Nel comunicato stampa mediante cui è stata resa nota l’intenzione di avviare l’offerta dei suddetti bond, Eni si è impegnata a non collocare sul mercato ulteriori azioni Snam per un periodo a partire da oggi e fino a 90 giorni dalla conclusione dell’offerta di bond, aggiungendo inoltre che i risultati del collocamento e i termini definitivi dell’operazione, determinati a seguito del bookbuilding, verranno comunucati non appena saranno disponibili.

Per i bond oggetto del collocamento la società chiederà l’ammissione alla quotazione entro 90 giorni dal regolamento dell’offerta. Nell’ambito di tale operazione rivestono il ruolo di joint bookrunners Barclays, Deustche Bank, Mediobanca – Banca di Credito Finanziario S.p.A. e Morgan Stanley. I proventi derivanti dalle transazioni saranno utilizzati per finalità di gestione operativa generale.

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.