Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Secondo quanto riportato da alcune indiscrezioni di stampa, Finmeccanica avrebbe ricevuto due offerte vincolanti per Ansaldo Energia, una dalla tedesca Siemens e l’altra dalla coreana Doosan, mentre nessuna offerta vincolante sarebbe invece arrivata da Samsung, l’altro gruppo coreano interessato a mettere le mani sulla società controllata da Finmeccanica.

Il termine per la presentazione delle offerte vincolanti per l’acquisto di Ansaldo Energia, ricodiamo, è scaduto lo scorso venerdì, tuttavia la maggior parte degli analisti è concorde nel ritenere che una decisione al riguardo non verrà presa prima dell’esito delle elezioni politiche di fine febbraio, vista l’incertezza politica che ad oggi regna sull’Italia.

Inoltre, non si esclude che il piano di dismissioni predisposto dall’ormai ex presidente e amministratore delegato di Finmeccanica, Giuseppe Orsi, possa essere rivisto dai nuovi vertici dell’azienda, guidati da Alessandro Pansa, dopo lo scandalo delle tangenti in India che ha coinvolto la società, nonostante i fatti contestati risalgano al 2010, quando Orsi era ai vertici di Augusta Westland. Finmeccanica, infatti, oltre ad eventuali conseguenze di carattere giudiziario derivanti dal suo coinvolgimento nella vicenda per responsabilità amministrativa, rischia di subire gravi conseguenze in termini di affidabilità e reputazione a livello internazionale.

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.