Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

La quotazione in Borsa di Moleskine si preannuncia un successo. Secondo quanto riportato da alcune indiscrezioni di stampa, infatti, a tre giorni dall’avvio dell’offerta pubblica di vendita e sottoscrizione finalizzata allo sbarco sul listino milanese della società produttrice dei famosi taccuini, il book sarebbe già stato interamente sottoscritto.

Secondo i rumors, in particolare, l’offerta avrebbe suscitato l’interesse di un gran numero di investitori, in larga parte esteri, mentre nessuna indicazione è stata fornita in merito al prezzo di copertura del book. Al riguardo, ricordiamo, la forchetta indicativa era stata fissata a 2-2,65 euro per azione, con una valorizzazione della società compresa tra 400 e 530 milioni di euro. A seguito dell’aumento di capitale, per un massimo di 12 milioni di azioni su un totale massimo di 106,36 milioni di azioni offerte, la capitalizzazione di Moleskine sarà compresa tra 424 e 562 milioni di euro.

Del totale delle azioni offerte, ricordiamo, soltanto il 10% sono state destinate alla possibile sottoscrizione da parte del pubblico indistinto, mentre il restante 90% è stato riservato a investitori istituzionali italiani ed esteri. Lo sbarco a Piazza Affari è atteso per il 3 aprile prossimo.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.