Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Prelios e Feidos 11, società costituita dalla Feidos di Massimo Caputi e dalle famiglie Rovati, Diaz della Vittoria Pallavicini e Cornetto Bourlot, hanno siglato nella notte tra il 21 e il 22 dicembre un accordo quadro finalizzato al rafforzamento patrimoniale e al rilancio industriale del gruppo guidato da Marco Tronchetti Provera.

Tale accordo prevede una ricapitalizzazione da 185 milioni di euro, di cui almeno 100 milioni di euro da sottoscrivere per cassa e la restante parte attraverso la conversione parziale dei crediti in essere. In particolare, l’aumento di capitale dovrebbe dotare Prelios di nuova cassa per almeno 100 milioni di euro e potrà essere proposto fino a 117 milioni di euro attraverso l’emissione di azioni ordinarie offerte in opzione e fino a 68 milioni  di euro attraverso l’emissione di nuove azioni prive del diritto di voto, riservate alla sottoscrizione mediante una società veicolo costituita da Feidos 11 e dai finanziatori.

Oltre all’aumento di capitale, l’accordo prevede anche la nomina di Massimo Caputi come vice presidente di Prelios, con deleghe specifiche per la strategia e lo sviluppo.

L’efficacia dell’accordo è subordinata all’attestazione del piano di Prelios da parte di un esperto indipendente, al rilascio da parte della Consob dell’esenzione da obblighi di lancio di Opa totalitaria e all’approvazione da parte dell’assemblea di Prelios dell’aumento di capitale e del nuovo statuto.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.