Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Manca poco al grande giorno di Rai Way. La controllata di Rai debutterà a Piazza Affari mercoledì 19 novembre. Lo ha confermato oggi Borsa Italiana precisando in una nota che nel primo giorno di contrattazioni non sarà consentita l’immissione di proposte senza limite di prezzo.

Il 13 novembre scorso si è conclusa l’offerta globale di vendita di Ray Way (si veda: Ipo Ray Way c’è l’ok da parte di Consob) con richieste per complessive 173.733.020 azioni e una domanda che, al prezzo di offerta di 2,95 euro, ovvero il minimo della forchetta, è stata pari a 2,21 volte la quantità di azioni offerte.

In base alle richieste pervenute durante l’offerta, sono state assegnate 95 milioni di azioni, delle quali 83 milioni, ossia il 30,51% circa del capitale, messe in vendita dall’azionista venditore e 12 milioni derivanti dall’esercizio integrale dell’opzione di Over allotment. L’offerta globale di vendita era coordinata da Imi, Bnp Paribas, Credit Suisse e Mediobanca, ed era rivolta per il 90% a investitori istituzionali e per il restante 10% al pubblico e ai dipendenti.

Includendo l’opzione greenshoe, la percentuale del capitale che andrà sul mercato è pari al 34,93 per cento; la forchetta di valore dei titoli era stata fissata nel range 2,95-3,5 euro, per un incasso stimato tra i 245 e i 290 milioni di euro.

L’amministratore delegato di Ray Way, Stefano Ciccolati, ha anticipato che la società punta a distribuire il 100% dell’utile, anche se la politica definitiva del dividendo non è stata ancora fissata. Lo scorso anno, a fronte di un utile di 11,8 milioni di euro, la società ha corrisposto al socio unico Rai una cedola da 11,1 milioni di euro, mentre a fine 2010 il dividendo distribuito era stato pari a 20,7 milioni di euro.

Secondo quanto riportato da Il Sole 24 ore, Ray Way sarebbe interessata a partecipare all’asta per le torri di Wind, ma ancora non ci sono comunicati ufficiali su questa operazione da parte della controllata della Rai che, per adesso, si concentra sul debutto a Piazza Affari di mercoledì 19 novembre.

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.