Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Dopo l’apertura in positivo, in tarda mattinata il titolo Telecom Italia ha virato al ribasso sulla scia dell’andamento in negativo dei principali indici azionari del listino milanese, penalizzati oltre che dall’andamento poco favorevole dei futures USA anche dalle previsioni non positive degli analisti sugli utili delle società sia italiane che europee.

Per Telecom Italia, tuttavia, la situazione appare positiva. Nel corso delle ultime ore, infatti, gli analisti di Bernstein hanno comunicato di aver alzato il prezzo obiettivo sul titolo della compagnia telefonica italiana da 1 a 1,25 euro per le azioni ordinarie e da 0,9 a 1,05 euro per le azioni di risparmio. La decisione, hanno spiegato gli esperti, è stata presa al fine di riflettere il miglior pricing nel settore del wireless in Italia e la probabilità di un deal su Tim Brasil. Su entrambe le azioni è stato confermato rating “outperform”.

Gli analisti hanno inoltre giudicato prive di un fondamento le recenti discussioni sulla necessità che Telecom Italia proceda ad un aumento di capitale, soprattutto considerando la possibilità che l’indebitamento scenda notevolmente entro il 2016 a seguito della recente vendita di asset e dell’emissione del bond convertibile.

L’appeal speculativo sul titolo è stato inoltre confermato anche dalle dichiarazioni rilasciate ieri dal magnate egiziano, Naguib Sawiris, che ha ribadito di essere interessato a investire nel colosso delle telecomunicazioni, a patto che Tim Brasil non venga ceduta e che si proceda all’aumento di capitale.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Lascia un commento