Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Gli analisti di Barclays hanno comunicato di aver ridotto il rating sul titolo Saipem da “overweight” a “equalweight” e il target price da 42 euro a 40 euro.

La decisione è stata presa soprattutto in considerazione dell’incertezza sui risultati del quarto trimestre 2012 e sulle prospettive dell’intero 2013. Riguardo allo scorso anno, in particolare, la banca d’affari ha ricordato che erano stati inizialmente annunciati ordini per 0,85 miliardi di euro nelle costruzioni offshore, mentre in realtà i nuovi ordini sarebbero stati pari a soli 0,6 miliardi di euro.

A fronte di ciò, dunque, Barclays ritiene che difficilmente Saipem riuscirà a chiudere il 2013 con ricavi complessivi superiori ai 5 miliardi di euro, pertanto è stata abbassata la previsione di crescita del fatturato per le costruzioni onshore a -24% dal -12% oggetto delle precedenti stime, nonché le previsioni di eps del 6% nel 2013 e del 10% nel 2014.

Barclays prevede ora per Saipem un utile netto nel 2013 pari 980 milioni di euro, inferiore del 15% rispetto al consenso che ad oggi stima un utile netto di 1.065 milioni, mentre la stima per il 2014 è pari a 1.149 milioni di euro, ossia l’8% al di sotto del consenso posto a 1.250 milioni. Sul lungo periodo, invece, gli analisti della banca britannica vedono nel 2016 un anno di forte crescita.

 

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.