Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Il segmento STAR (Segmento dei Titoli con Alti Requisiti) del Mercato Telematico Azionario (MTA) è stato creato nel 2001 allo scopo di valorizzare e dimostrare la qualità di talune società a piccola e media capitalizzazione. Esso è infatti dedicato alle azioni appartenenti a società con una capitalizzazione compresa tra 40 milioni e 1 miliardo di euro, dotate al contempo di requisiti più rigorosi e specifici rispetto a quelli che vengono normalmente richiesti alle società per l’ammissione alla quotazione in Borsa.

Alle società del segmento STAR è anzitutto richiesta un’alta trasparenza e un’elevata vocazione comunicativa, un requisito che consiste nel rispetto di alcuni specifici obblighi, tra i quali figurano la pubblicazione delle relazioni trimestrali entro 45 giorni dal termine di ciascun trimestre, la disclosure di tutte le informazioni societarie sul sito Internet in italiano e in inglese e la nomina di investor relation manager con l’incarico di curare le comunicazioni con gli investitori. Il secondo requisito attiene invece alla liquidità, in particolare è necessario che vi sia una sufficiente diffusione delle azioni tra il pubblico, ovvero un flottante minimo pari al 35% del capitale sociale per le nuove quotazioni e al 20% per le società già quotate. Infine, il terzo requisito riguarda la Corporate Governance, ossia l’insieme delle regole che determinano la gestione dell’azienda e che in tal caso deve risultare ben allineato agli standard internazionali, con la nomina di amministratori indipendenti, la presenza di un comitato per il controllo interno composto a maggioranza da questi ultimi e di un sistema di remunerazione incentivante per amministratori e top management.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.