Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Raccolta netta positiva a novembre 2014 per Azimut. Il gruppo ha registrato una raccolta netta positiva per 302 milioni di euro. Da inizio anno, quindi, la raccolta netta, ha raggiunto i 5,5 miliardi di euro.

Il gruppo Azimut ha registrato a novembre una raccolta positiva per 302 milioni di euro, di cui circa 200 milioni provenienti dai comparti dei fondi lussemburghesi AZ Fund 1 e AZ Fund Multi Asset. Il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato ha superato per la prima volta i 30 miliardi di euro, registrando un +25,8% da inizio anni, di cui 26,8 miliardi si riferiscono alle masse gestite.

Il titolo ha vissuto una settimana altalenante in borsa, dopo l’annuncio di aver trovato un accordo con l’Agenzia delle Entrate per la risoluzione dei contenziosi sui criteri di determinazione dei prezzi di trasferimento rapporti intercompany tra le diverse società controllate. Il gruppo si è impegnato a pagare un importo complessivo di 105,9 milioni di euro relativo ai periodi d’imposta dal 2001 al 2013 (per maggiori dettagli sull’accordo si veda: Azimut trova un accordo con il fisco).

La notizia dell’accordo con il fisco ha pesato sul rendimento del titolo in borsa, soprattutto nelle giornate di lunedì e martedì; mercoledì c’è stata una leggera ripresa, vanificata dalla giornata di giovedì nella quale il titolo è di nuovo caduto sulla scia della performance negativa del Ftse Mib e degli altri indici europei per la decisione della Banca Centrale Europea di non annunciare nessuna nuova misura. La chiusura della settimana, invece, è stata positiva: +3,82%, anche se il titolo non ha ancora recuperato tutte le perdite subite in seguito all’annuncio dell’accordo con l’Agenzia delle Entrate.

Secondo gli analisti ci sarà una limatura sul dividendo 2014; ad esempio, le previsioni degli esperti di Banca Imi sul dividendo 2015-2017 scendono da 1 a 0,95 euro, da 1,15 a 1,1 euro e da 1,25 a 1,2 euro. Per quanto riguarda il target price di Azimut, per Banca Imi è 22,35, mentre il rating è “buy” (comprare).

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.