Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Interpump ha comunicato di aver archiviato i primi nove mesi dell’esercizio in corso con ricavi pari a 405,51 milioni di euro, in crescita del 15% rispetto ai 352,51 milioni realizzati nei primi nove mesi dello scorso anno. Il margine operativo lordo è aumentato del 16,7%, passando da 272,38 milioni a 84,47 milioni di euro, con una conseguente crescita della marginalità dal 20,5% al 20,8%. Interpump nel corso del periodo compreso tra gennaio e settembre 2012 ha realizzato un utile netto pari a 41,66 milioni di euro, in forte aumento rispetto ai 31,41 milioni dello stesso periodo dello scorso anno.

Nel periodo in esame il flusso di cassa generato dalle attività operative è salito da 18 a 27,5 milioni di euro, mentre le vendite nette dei primi nove mesi sono state pari a 405,5 milioni di euro, superiori del 15% rispetto alle vendite dell’analogo periodo del 2011, quando ricordiamo erano risultate pari a complessivi 352,5 milioni di euro. Al 30 settembre 2012 l’indebitamento netto del gruppo era sceso a 125,7 milioni di euro, rispetto ai 127 milioni di inizio anno, tuttavia è risultato comunque superiore rispetto alle previsioni degli analisti.

Contestualmente alla pubblicazione dei risultati realizzati durante i primi nove mesi dell’esercizio in corso, Interpump ha anche comunicato che nel mese di ottobre sono stati esercitati 13.528.608 warrant e di conseguenza sono state sottoscritte 8.314.457 azioni di nuova emissione per un controvalore complessivo pari a 42,4 milioni di euro. Il nuovo capitale sociale risulta quindi pari a 108.879.294 azioni dalle precedenti 100.564.837.

Interpump ha inoltre comunicato di aver concordato con il presidente, Giovanni Cavallini, la cessazione del suo rapporto di collaborazione con il gruppo a decorrere dal 30 aprile 2013. L’incarico passerà all’attuale vice presidente e amministratore delegato Fulvio Montipò.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.