Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Il conto corrente è un servizio che le banche offrono al risparmiatore per far depositare il proprio denaro e accedere a diverse funzionalità, necessarie per movimentare i risparmi in modo semplice e flessibile. Il conto corrente diventa una sorta di conto di appoggio, dal quale partire per accedere a una serie di servizi bancari, come i bonifici, l’accredito dello stipendio, pagamenti e prelievi con bancomat o carta di credito, compravendita di strumenti e prodotti finanziari e così via. A partire da un conto corrente è anche possibile depositare denaro nei conti deposito ad alta remunerazione.

Depositando il denaro su un conto corrente dà il diritto a ricevere un tasso di remunerazione, che però solitamente è molto basso e spesso nemmeno in grado di coprire le spese di tenuta del conto. In realtà, il conto corrente serve soprattutto per beneficiare di una serie di servizi bancari piuttosto che ottenere una forma di remunerazione sul denaro versato.

La banca invia al proprio cliente un estratto conto su base periodica (solitamente su base trimestrale), nel quale sono evidenziate le movimentazioni sul conto corrente con gli eventuali accrediti e addebiti di spese e interessi. Per aprire un conto corrente bancario è necessario recarsi in banca con un documento di identità e il codice fiscale. Se il conto deve essere co-intestato, sarà necessaria la presenza dell’altra persona intestataria con gli stessi documenti.

Per ottenere tutte le informazioni legate al proprio conto corrente si può richiedere una copia del prospetto informativo pre-contrattuale. Il conto corrente sarà attivo nella stessa giornata in cui ci si reca in filiale. Saranno anche consegnati tutti i riferimenti per poter utilizzare il conto (ad esempio il codice IBAN). Il conto corrente può essere aperto anche presso Poste Italiane (conto BancoPosta) oppure direttamente via web.

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.