Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Tra le società che hanno deciso di distribuire ai propri azionisti un acconto sul dividendo in relazione all’esercizio 2012 figura anche Tenaris. La società quotata a Piazza Affari, infatti, contestualmente alla pubblicazione dei risultati realizzati nel corso del terzo trimestre dell’anno, ha comunicato la distribuzione ai suoi azionisti di un “anticipo” del dividendo ordinario, il cui saldo verrà distribuito nel corso della prima parte del prossimo anno successivamente all’approvazione dei risultati realizzati durante l’intero esercizio di riferimento. L’ammontare dell’acconto sarà di 0,13 dollari per azione, con stacco della cedola previsto per il 19 novembre 2012.

Tenaris ha archiviato il terzo trimestre 2012 con ricavi pari a 2,66 miliardi di dollari, in aumento del 7% rispetto ai 2,49 miliardi realizzati nello stesso periodo dello scorso anno. Il risultato operativo è risultato in crescita del 25%, in particolare è passato da 468,6 milioni a 583,6 milioni di dollari, così come pure è risultato in forte aumento anche l’’utile netto, che è passato a 437,5 milioni di dollari dai 365,5 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. Nel periodo in esame le attività operative hanno generato un flusso di cassa di 491,4 milioni di dollari, mentre gli investimenti realizzati sono risultati pari a 187 milioni di euro. Al 30 settembre 2012 l’indebitamento netto ammontava a 265,8 milioni di dollari.

Per quanto riguarda le previsioni relative al quarto trimestre dell’anno, la società stima che i volumi delle vendite continueranno ad essere deboli in Europa e in Nord America, mentre nel resto del mondo si dovrebbe iniziare a beneficiare della crescita nell’esplorazione e nello sviluppo di riserve più profonde e non convenzionali. L’Ebitda margin, che nel terzo trimestre si è attestato al 26% rispetto alle vendite, dovrebbe rimanere stabile su questi livelli.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.