Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Alla luce dei risultati realizzati da Azimut nel corso dei primi nove mesi dell’anno, gli analisti ritengono sempre più probabile la distribuzione di un dividendo straordinario in relazione all’esercizio 2012.
Lo scorso settembre, ricordiamo, l’amministratore delegato Pietro Giuliani aveva confermato la possibilità di un dividendo straordinario, affermando di aspettarsi per l’esercizio 2012 un utile superiore al record di 118 milioni del 2009. Il trend positivo dell’attività del gruppo è stato confermato dai dati relativi al periodo compreso tra gennaio e settembre 2012, per cui secondo gli analisti la remunerazione extra è cosa quasi certa, manca solo l’annuncio ufficiale. Al riguardo, ricordiamo, gli analisti di Cheuvreux hanno fatto sapere di prevedere da parte di Azimut la distribuzione di un dividendo straordinario pari ad 1 euro per azione.
Azimut ha archiviato i primi nove mesi del 2012 con un utile netto di 121,2 milioni di euro e ricavi in crescita del 32% a 322 milioni. Il patrimonio totale a fine settembre è risultato pari a 19,2 miliardi, mentre la posizione finanziaria netta è risultata positiva per 202,4 milioni dai 98,8 milioni di fine 2011.

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.