Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

All’assemblea degli azionisti di Marr verrà proposta la distribuzione di un dividendo pari a 0,58 euro per azione, con data di stacco il 27 maggio 2013 e messa in pagamento il giorno 30 dello stesso mese.

A deciderlo è stato il Consiglio di amministrazione nel corso della riunione per l’esame e l’approvazione dei risultati realizzati nel corso del 2012, archiviato con un utile netto di 48,3 milioni di euro, in flessione rispetto ai 49,04 milioni del 2011.

Nel periodo di riferimento i ricavi sono risultati in crescita dello 0,9% a 1,26 miliardi di euro, contro gli 1,25 miliardi dell’esercizio precedente, mentre il margine operativo lordo è calato passando da 91,8 milioni a 90,1 milioni di euro, con un conseguente calo della marginalità dal 7,3% al 7,2%. Al 31 dicembre 2012 l’indebitamento era salito a 165,5 milioni di euro, dai 156 milioni di inizio anno.

Contestualmente alla pubblicazione dei risultati realizzati nel corso del periodo compreso tra gennaio e dicembre 2012, la società ha fornito indicazioni anche per l’esercizio in corso, spiegando che punta a confermare i livelli di redditività raggiunti nel 2012, ribadendo al contempo l’intenzione di focalizzare l’attenzione soprattutto sulla gestione del capitale circolante.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.