Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Dopo aver reso noti i risultati preliminari relativi all’esercizio 2012, Telecom Italia ha illustrato le linee guida del nuovo piano triennale 2013-2015. L’obiettivo principale della società è quello di attuare un rafforzamento patrimoniale in grado di supportare il piano di sviluppo tecnologico.

A tal fine, ha annunciato che nel corso di ciascun anno di valenza del piano verranno distribuiti dividendi per complessivi 450 milioni di euro circa, ne deriva quindi che gli azionisti della società telefonica dovrebbero ricevere quest’anno un dividendo dimezzato rispetto allo scorso anno, quando ricordiamo il monte complessivo dei dividendi distribuiti fu di 900 milioni di euro.

Sempre al fine di rafforzare la situazione patrimoniale, il Consiglio di amministrazione ha deliberato l’avvio di un programma di emissioni fino a 3 miliardi di euro di titoli di debito subordinati “ibridi” nell’arco di un periodo di 18-24 mesi.

Il piano indica come obiettivi per il 2013 ricavi stabili anno su anno; riduzione percentuale dell’Ebitda “low-single digit”; posizione finanziaria netta rettificata inferiore a 27 miliardi di euro. Gli obiettivi al 2015, invece, sono: ricavi ed Ebitda in crescita media annua “low-single digit”; investimenti industriali cumulati a circa 16 miliardi di euro in tre anni; rapporto posizione finanziaria netta rettificata su Ebitda reported inferiore a 2 volte.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.