Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Il Consiglio di amministrazione di Terna, nel corso della riunione tenuta oggi per l’esame e l’approvazione dei risultati realizzati nel corso del 2012, ha deliberato di proporre all’assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo pari a 0,20 euro per azione. La cedola sarà staccata il 24 giugno e messa in pagamento il giorno 27 dello stesso mese.

Lo scorso novembre, ricordiamo, la società ha distribuito ai suoi azionisti un acconto sul dividendo 2013 pari a 7 centesimi di euro per azione, per cui il 27 giugno prossimo coloro che alla data di stacco del dividendo saranno risultati in possesso delle azioni Terna intascheranno un saldo sul dividendo di 0,13 euro.

Terna ha archiviato il 2012 con un utile netto pari a 464 milioni di euro, in crescita del 5,5% rispetto al 2011, quando però nel risultato erano inclusi anche i proventi derivanti da alcune attività cessate. L’esercizio è stato archiviato con ricavi pari a 1,81 miliardi di euro, in crescita del 10,4% rispetto all’esercizio 2011, mentre il margine operativo lordo ha toccato gli 1,39 miliardi, in crescita del 13% rispetto agli 1,23 miliardi di euro del 2011. L’Ebitda è passato dal 75,2% del 2011 al 77%, con un incremento del reddito operativo pari al 15,9%, mentre l’Ebit è passato a 969 milioni di euro dagli 836 del 2011. Al 31 dicembre 2012 l’indebitamento finanziario netto è risultato pari a 5,85 miliardi di euro, in crescita di 732 milioni di euro rispetto ai 5,12 miliardi di fine 2011.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.