Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

La cassetta di sicurezza è un servizio di custodia di valori, documenti e oggetti preziosi che consente al titolare di beneficiare di una elevata privacy e sicurezza. Il servizio viene offerto quasi esclusivamente dagli istituti di credito (commercial bank, investment bank, etc.), con delega di responsabilità all’ufficio titoli. Il cliente gode di elevati standard di sicurezza grazie a una serie di procedure interne della banca volte a garantire un deposito decisamente privo di pericoli, grazie anche alla presenza di stanze blindate presenti nei caveau delle banche.

Esistono casi in cui la cassetta di sicurezza può essere cointestata. Se uno dei cointestatari muore, l’accesso alla cassetta viene temporaneamente bloccato in attesa dell’apertura della pratica di successione. L’apertura della cassetta di sicurezza avverrà poi alla presenza di un notaio o di un funzionario dell’Agenzia delle Entrate. A quel punto il contenuto presente nella cassetta sarà diviso tra i cointestatari in parti uguali oppure in base alle disposizioni testamentarie del de cuius.

Dopo questi passaggi la cassetta di sicurezza sarà estinta, per cui se i precedenti cointestatari vorranno beneficiare ancora di questo servizio dovranno avviare una pratica ex novo di apertura di un nuovo rapporto con la banca. Bisogna ricordare che è possibile delegare terzi all’accesso della propria cassetta di sicurezza: basta sottoscrivere le pratiche di delega insieme al soggetto delegato presso la filiale di riferimento.

Il contratto relativo al servizio è solitamente di durata annuale, ma si rinnova automaticamente con tacito assenso. Il cliente riceve una chiave numerata per accedere alla cassetta, ma le serrature hanno solitamente una doppia chiave in quanto l’altra è universale e appannaggio della banca. Le cassette di sicurezza sono offerte soprattutto ai clienti più facoltosi. Il costo annuale può aggirarsi tra i 100 e i 500 euro, comprensivo di copertura assicurativa.

+

1 Commento

  • Virgilio
    Pubblicato 16 Settembre 2022 16:56

    Se la cassetta di sicurezza è cointestata fra coniugi in regime comunione dei beni alla morte di uno di essi è consentita l’apertura della cassetta con l’assenso degli altri eredi legittimi ? Non trovo mai una chiara risposta al mio quesito

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.