Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Nello scegliere le azioni su cui investire occorre tenere in considerazione una serie di fattori. Tra questi figurano anche le prospettive riguardanti l’andamento dell’euro rispetto al dollaro e alle altre valute di riferimento.

Al riguardo, in particolare, un recente studio condotto da Credit Suisse ha sottolineato come l’apprezzamento dell’euro risulti essere dannoso per i mercati azionari, in quanto una rivalutazione del cambio del 10% circa a loro avviso sarebbe sufficiente a far diminuire del 4% gli utili per azione delle società europee.

Non manca però il risvolto positivo della medaglia. Secondo un’indagine condotta da CorrierEconomia interpellando gli esperti della società di investimento indipendente elevetica Valeur, infatti, all’interno dei listini europei è possibile individuare un gruppo di titoli che addirittura si avvantagiano di un cambio forte. Questi sono generalmente riconducibili a due grandi settori, quello bancario e quello della grande distribuzione. Vantaggi sono ravvisabili anche per i titoli del comparto delle utilities, dell’energia, dell’industria e delle telecomunicazioni, nonchè per i titoli di quelle azionde che traggono beneficio dal cambio forte avendo i costi in dollari e i ricavi in euro.

Nel dettaglio, gli esperti di Valeur hanno indicato una lista di titoli che possono trarre beneficio dall’apprezzamento della divisa europea. Figurano tra questi Autogrill, Astaldi, Brembo, Telecom Italia e Geox. Fuori dai confini nazionali, invece, piacciono Deutsche Bank, Carrefour, Adidas, France Telecom, Deutsche Telekom e Inditex.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.