Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

I prezzi delle azioni delle società quotate sono condizionati da molti fattori. Notizie economiche, novità riguardanti commesse e ordinativi, news sull’assetto societario ma anche sui principali concorrenti e sul settore di riferimento, sono in grado di condizionare i titoli interessanti.

Tutti i fattori citati in precedenza hanno un minimo comun denominatore: sono inattesi. Il solo driver atteso quando si parla di analisi fondamentale è la pubblicazione degli utili societari. All’inizio di ogni nuovo anno, infatti, le società rendono noto il calendario degli eventi societari. In questo documento, pubblico, sono indicate le date in cui è prevista la convocazione degli organi preposti per l’approvazione dei report sugli utili (relazioni trimestrali ma anche bilancio di esercizio).

In questo post parleremo proprio di come i report sugli utili sono in grado di condizionare le quotazioni dei titoli coinvolti.

Prima di scendere nel dettaglio dell’argomento, possiamo però già dare un’indicazione pratica. Un evento può essere prevedibile quanto si vuole ma se non si è in grado di sfruttarlo diventa tutto inutile. Visto che manca ancora tanto alla prossima stagione delle trimestrali, consigliamo già adesso di imparare ad investire in azioni.

Per fare pratica si può usare il conto demo gratuito che broker affidabili come ad esempio Capex.com mettono a disposizione dei loro clienti.

Apri un conto demo su Capex.com qui!

Ci sono tante piattaforme per fare trading online sulle azioni ma noi consigliamo Capex.com perchè questo broker online dedica molta attenzione alla pubblicazione degli utili societari delle più importanti società quotate.

[mwm-aal-display]

Reazione dei prezzi delle azioni agli utili societari: le tendenze

Quando una società pubblica i suoi conti, le reazioni possibili da parte del mercato sono essenzialmente due: o si verifica un apprezzamento delle quotazioni, oppure un calo. Solitamente il mercato reagisce bene se gli utili societari hanno battuto le previsioni della vigilia.

Nel caso opposto, ossia se i conti sono stati deludenti, è possibile un deprezzamento del titolo. Ovviamente è anche possibile una reazione intermedia ossia l’assenza di movimenti di rilievo sui prezzi: questa situazione tende a verificarsi nel caso in cui il titolo abbia già scontato nei giorni precedenti l’effetto utili societari.

In base a quanto affermato fin qui possiamo enunciare un principio sempre valido in borsa: i prezzi delle azioni seguono quelle che sono le aspettative del mercato.

Facciamo un esempio per meglio chiarire questo concetto: ammettiamo che le stime sugli utili di una società X siano per un incremento del 10 per cento.

Dalla pubblicazione dei conti è emerso un utile in rialzo del 5 per cento. L’incremento è stato inferiore alle attese e quindi, alla luce di quanto abbiamo detto in precedenza, c’è da attendersi un ribasso delle quotazioni del nostro titolo. Praticamente i prezzi si allineano ai fondamentali reali dopo che nelle sedute precedenti magari erano cresciuti proprio per inglobare l’attesa di un rialzo degli utili del 10 per cento.

In base a quanto abbiamo detto in questo paragrafo, non sono solo gli utili societari (e, più in generale, tutti i vari parametri dei conti quindi ricavi ma anche Ebitda e indebitamento finanziario netto) a condizionare l’andamento di un titolo ma anche le attese di analisti e investitori. Ciò significa che, solitamente, il titolo interessato dall’evento “conti e bilancio” tende a registrare un incremento del suo appeal fin dai giorni precedenti all’approvazione dei risultati.

Questa maggiore volatilità può essere sfruttata per fare trading sulle azioni interessate. Il broker Capex.com può essere la scelta ideale poichè non prevede commissioni e consente di applicare una leva 1:5. Su Capex.com sono inoltre presenti oltre 2000 azioni che possono essere tradate al rialzo o al ribasso attraverso i CFD. Grazie a questa ampia disponibilità di asset, Capex.com è la piattaforma più completa per chi intende usare i report (e le aspettative) sugli utili societari per fare trading.

Con Capex.com puoi fare trading sulle azioni a zero commissioni: attiva qui la demo gratis

Come valutare le aspettative di mercato

La questione delle stime sui conti e bilanci è centrale. I trader più esperti e magari con accesso anche ad informazioni di prima mano hanno solitamente a disposizione dei report riservati sui possibili risultati delle società di cui sono azionisti.

Ovviamente buon per loro ma questo stesso discorso non vale per i trader retail vale a dire per chi è solito investire in borsa da casa usando le migliori piattaforme trading. Come devono fare questi ultimi a tracciare previsioni sul possibile andamento degli utili societari della quotata di loro interesse?

Niente paura perchè oggi la disponibilità delle informazioni è molto più libera che in passato. Banche d’affari, sim e broker indipendenti sono soliti pubblicare dettagliate analisti sui possibili risultati delle principali quotate. Gli stessi analisti hanno poi delle specifiche coperture sui titoli (rating) oltre ad indicare un target price potenziale vale a dire quello che è l’obiettivo dei prezzi.

L’affidabilità di queste analisi è sempre più elevata tanto che, spesso, sono le stesse quotate impegnate nella pubblicazione dei rispettivi conti, a pubblicare sui loro siti ufficiali dei consensus raccolti tra gli analisti che seguono il titolo.

Insomma anche per un trader retail che investe da casa, le informazioni a cui è possibile avere accesso prima della pubblicazione di conti e bilanci sono tantissime.

La reazione del mercato agli utili societari è tendenzialmente breve

Abbiamo fin qui messo in chiaro che un titolo interessato alla pubblicazione dei conti societari è soggetto ad oscillazioni di prezzo. Quanto possono durare questi movimenti? Solitamente le ripercussioni generate dagli utili hanno durata molto limitata. Anche se una quotata crolla a causa della delusione del mercato per i suoi risultati, la flessione può durare al massimo poche sedute.

I trader esperti sono soliti agire in modo strategico in questi casi: operando in modo contrario alla tendenza ribassista in atto, essi preferiscono comprare approfittando dei prezzi a sconto. Agiscono in questo modo perchè sono consapevoli che la delusione per gli utili societari inferiori alle attese, è destinata ad esaurirsi.

Anche chi non vuole comprare azioni in senso fisico (perchè magari non se la sente di diventare azionista con tutti gli obblighi che tale situazione comporta) può operare come i trader esperti grazie ai CFD. Concretamente si tratta di comprare CFD con sottostante l’azione su cui si intende speculare. Capex.com consente di farlo senza commissioni.

Clicca qui per aprire un conto demo su Capex.com

In linea di tendenza, la reazione del mercato alla pubblicazione degli utili societari tende ad essere più marcata quanto più alto è il livello di capitalizzazione del titolo interessato. Insomma non ci si può attendere la stessa reazione dagli utili trimestrali di Eni e da quelli di Fila. Ciò avviene a causa del peso degli investitori istituzionali che, grazie alle dimensioni della loro posizione, sono in grado di imporre la direzione che il titolo avrà nel breve termine.

Questa tendenza si può tradurre in un altro consiglio pratico che i trader che sfruttano la pubblicazione degli utili societari per investire dovrebbero tenere in debita considerazione: puntare su titoli che sono seguiti soprattutto dagli investitori istituzionali.

In conclusione: per fare trading cavalcando gli utili societari è necessario seguire le seguenti direttrici:

  • informarsi sulle stime del consensus e degli analisti
  • avere chiaro come si muovono gli investitori istituzionali
  • conoscere quelle che sono state le reazioni del titolo ai precedenti appuntamento con gli utili e, più in generale, i conti.

Un suggerimento in più che ci sentiamo di dare alla luce della nostra esperienza è quello di considerare anche le performance dei principali concorrenti. Questo principio vale soprattutto in alcuni settori come quello industriale (automotive e semi conduttori).

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.